Home

Indice

 
 
 
 
 
 
 
 

Segnalazioni

 
 
 

Selvazzano - coronavirus: 03/05/2020

 
Buoni spesa come se piovesse
comunicato stampa del 30/04/2020 a firma di A. Santamaria - segretario PD Selvazzano D.
 
La città di Selvazzano per i buoni Spesa ha ricevuto dal governo nazionale 121.745 euro.
Nessuno deve essere lasciato solo ad affrontare la pandemia. Le risorse economiche a disposizione sono limitate perciò i buoni spesa andrebbero distribuiti fra chi ne ha realmente bisogno. Per questo fin dal 3 aprile abbiamo suggerito all’amministrazione di introdurre dei requisiti economici per accedere ai buoni, proposta che non è stata accolta.
 
Ogni comune ha individuato i requisiti che i propri cittadini devono possedere per ottenere i buoni e così Padova, Abano e Rubano hanno deciso di distribuirli ai richiedenti che, oltre ad aver una riduzione delle entrate a causa della quarantena e non ricevere altre forme di sostegno, non hanno una sufficiente giacenza bancaria, propria e del nucleo familiare.
Selvazzano invece, ha scelto di non prendere in considerazione la disponibilità bancaria dei richiedenti, una scelta
che potrebbe aver avvantaggiato  anche singoli cittadini, o nuclei familiari, che nonostante abbiano  avuto una riduzione delle proprie entrate, comunque non hanno problemi di carattere economico,  ad esempio avrebbero potuto ricevere i buoni  anche  famiglie con depositi bancari anche sostanziosi o in cui solo uno dei due coniugi è stato interessato da una perdita o riduzione dello stipendio,  fatto che  però non ha compromesso pesantemente la capacità di spesa del nucleo familiare.
 
Che sia chiaro, in questo esempio i richiedenti non sono e non vanno considerati dei “furbetti”, la loro richiesta è legittima in quanto è il comune a non aver previsto dei criteri di assegnazione che tengano conto della situazione economica generale dei richiedenti.
 
Ci auguriamo che l’amministrazione riprenda in considerazione la nostra proposta o comunque che introduca dei parametri economici per l’assegnazione dei buoni, possibilmente confrontandosi con le scelte dei comuni limitrofi, potrebbe così scoprire che alcuni comuni per assegnare i buoni oltre a porre delle soglie sulle capacità economiche dei richiedenti, agevolano chi è in affitto o un mutuo da pagare o chi ha figli a carico.
 
30 aprile 2020
 
Antonio Santamaria
segretario PD - Selvazzano D.